Seleziona una pagina
Chunky Sneaker: le scarpe da ginnastica anni ’90

Chunky Sneaker: le scarpe da ginnastica anni ’90

Hai mai sentito parlare delle Chunky Sneaker? Forse il termine ti suonerà strano, ma sono sicura che tra un attimo capirai di cosa sto parlando.
Si tratta di quelle particolari scarpe sportive molto in voga negli ultimi tempi. Particolari perché sono molto grosse e hanno la suola molto spessa e di solito sono molto colorate. Infatti Chunky è un termine inglese che significa “robusto”. Non avrebbero potuto trovare nome più azzeccato per definirle. Ormai da mesi le vedo sfilare per le strade indossate da donne di tutte le età.
Quando sento parlare di Chunky Sneaker il primo modello in assoluto che mi viene in mente è quello firmato Fila.

Chunky-sneaker-scarpe

*

Ma in realtà moltissimi brand hanno rilanciato la moda di queste scarpe poco aggraziate. Non soltanto marchi famosi per le calzature sportive come Nike, Reebok, Adidas e Puma. Anche le case di moda più famose al mondo come Balenciaga, Gucci, Valentino, Calvin Klein hanno prodotto le loro Chunky Sneaker.
Nonostante questo particolare modello di sneaker non mi faccia impazzire, in uno degli ultimi articoli del blog ti avevo proposto di approfittare dei saldi invernali per acquistarne un paio. Perché anche se sono per definizione le scarpe più brutte degli ultimi tempi, restano comunque incredibilmente cool e versatili. Infatti le ho viste indossate sia con abiti eleganti che con outfit più sportivi.

Remake o fuori moda?

Scrivendo questo articolo ho avuto modo di fare qualche riflessione che vorrei condividere con te.
In realtà le Chunky Sneaker erano diffusissime negli anni ’90 e, come spesso accade, la moda si ripete. E questa è la prima volta che mi capita di rivivere una moda che ho già vissuto. Peccato che ero troppo piccola per conservare le scarpe e i vestiti che possedevo allora.
E qui una riflessione mi è sorta spontanea: cosa proviamo vedendo le nuove generazioni camminare nelle stesse scarpe che abbiamo calzato noi ai nostri tempi?
Anche se per gli ultimi standard di design in fatto di scarpe sportive, le Chunky Sneaker possono sembrare un po’ troppo fuori moda, in realtà, viste con gli occhi di quando eravamo teenager rappresentano un bel remake per tornare con la mente ai nostri periodi fanciulleschi o adolescenziali. O forse siamo solo noi a vederle così perché le viviamo come una nuova versione di loro stesse?
Resta il fatto che riproporre uno stile passato è utile alle vecchie generazioni per far ricordare con affetto i tempi andati e alle nuove per renderle più partecipi del passato.
Dopo tutte queste considerazioni, lascio a te le conclusioni, sempre che ci siano!
Nel frattempo, qualunque sia la tua motivazione, puoi sempre acquistare un paio di Chunky Sneaker approfittando dei saldi ancora in corso.

Chunky-sneaker-scarpe-1

*

Chunky-sneaker-scarpe-2

*

Chunky-sneaker-scarpe-3

*

Chunky-sneaker-scarpe-4

*

Chunky-sneaker-scarpe-5

*

Chunky-sneaker-scarpe-6

*

Chunky-sneaker-scarpe-7

*

Chunky-sneaker-scarpe-8

*

Chunky-sneaker-scarpe-9

*

A presto!

-S-

Stivali di gomma con tacco per un outfit glamour in caso di pioggia

Stivali di gomma con tacco per un outfit glamour in caso di pioggia

Hai mai visto degli stivali di gomma con tacco? Si, hai capito bene. Scarpe interamente in gomma dotate di tacco altrettanto in gomma. Frugando nel reparto abbigliamento di uno dei miei negozi preferiti per fare shopping spendendo poco, ho trovato proprio un paio di stivali di gomma con tacco. Ti avevo già parlato di questo negozio in un paio di occasioni e ti avevo anche portato al suo interno con un video. Data la fortuna incredibile nell’aver scovato proprio il mio numero, inutile dirti che ovviamente dovevano essere miei.

Stivali-di-gomma-con-tacco-v

Che scarpe mi metto se piove?

Stivali-di-gomma-con-tacco-t

Gli stivali di gomma con tacco possono sollevarti il morale in caso di pioggia. Forse non sono adatti ad essere indossati tutti i giorni, però nelle mezze stagioni è sempre bene tenerli a portata di mano. Soprattutto se, come me, decidi l’outfit della giornata in base alle scarpe che hai voglia di calzare.
Vuoi mettere la tranquillità di poter camminare in mezzo alle intemperie senza doverti preoccupare di fare gli slalom tra le pozzanghere?! E soprattutto non doverti angustiare di rovinare un preziosissimo e insostituibile paio di scarpe. Sarei meno rammaricata di rovinarmi la messa in piega appena fatta dal parrucchiere.

Stivali-di-gomma-con-tacco-z

Stivali-di-gomma-con-tacco-x
In pratica con un paio di stivali di gomma con tacco ho risolto il problema del “cosa mi metto ai piedi” quando piove e ho voglia di uno stile comunque particolare e glamour. Per me un tacco, anche bassino, trasforma il look da sportivo a chic in un attimo.
Li trovo spiritosi e decisamente fuori dall’ordinario.
Anche se non sono adatti ad essere calzati tutti i giorni e nemmeno per tutto il giorno, trovo che questo tipo di stivale sia davvero un’idea geniale.
I miei stivali di gomma con tacco sono di Fiorucci di qualche anno fa. Dato che li ho acquistati in un negozio vintage, non ho avuto molta scelta riguardo al colore. Ma, siccome il bianco è il non colore che va tanto di moda quest’anno, non avrei potuto avere più fortuna!

Stivali-di-gomma-con-tacco-y

Stivali di gomma: un sacco di proposte da acquistare subito

Tra i miei siti preferiti per acquistare scarpe online, ho individuato per te alcune proposte che potrebbero piacerti. Più o meno alte, con più o meno tacco. Le immagini contrassegnate dall’asterisco (*) sono cliccabili e rimandano direttamente al sito in cui le ho scovate. Così, nel caso in cui ti piacessero, non dovrai far altro che cliccarci sopra per leggere tutti i dettagli relativi ai materiali e alla calzata oppure seguire le istruzioni del sito per acquistarle.

Sei pronta? Partiamo!

stivali-di-gomma-con-tacco-b

*

stivali-di-gomma-con-tacco-c

*

stivali-di-gomma-con-tacco-d

*

stivali-di-gomma-con-tacco

*

stivali-di-gomma-con-tacco-2

*

stivali-di-gomma-con-tacco-4

*

stivali-di-gomma-con-tacco-3

*

stivali-di-gomma-con-tacco-1

*

stivali-di-gomma-con-tacco-7

*

stivali-di-gomma-con-tacco-8

*

stivali-di-gomma-con-tacco-6

*

stivali-di-gomma-con-tacco-a

*

stivali-di-gomma-con-tacco-0

*

stivali-di-gomma-con-tacco-9

*

stivali-di-gomma-con-tacco-5

*

A me piacciono tutti! Anche perché non sembrano affatto scarpe da pioggia e questo le rende portabili in più occasioni.

Seguimi su Instagram per tante altre foto.

Quale sceglieresti?

A presto!

-S-

 

*Link di affiliazione. Significa che, in qualità di Affiliato Amazon, io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati attraverso i link che inserisco. I prezzi dei prodotti non cambiano.

Scarpe per San Valentino: i modelli più romantici per festeggiare

Scarpe per San Valentino: i modelli più romantici per festeggiare

Il tempo scorre e non hai ancora deciso quali scarpe indossare per San Valentino? Non preoccuparti, sei nel posto giusto!
San Valentino non è una delle mie feste commerciali preferite, ma lo considero più come un’ulteriore occasione per uscire, svagarsi e organizzare qualcosa di carino con il proprio fidanzato, ma anche con le amiche. Soprattutto se il 14 febbraio cade al di fuori del fine settimana. Perché l’amore, la stima e l’affetto nei confronti delle persone più care è sempre bello dimostrarlo ogni giorno.
Abbandonando subito la polemica e premettendo che ogni occasione è buona per regalarsi (o farsi regalare) un paio di scarpe (non è la prima volta che me lo senti dire, vero?), concentriamoci immediatamente sulla risoluzione di questo astruso problema. Quali scarpe indossare per San Valentino!

Scarpe per San Valentino

Già lo scorso anno ti avevo proposto delle scarpe per San Valentino molto belle, capaci di farti affrontare con tutti gli onori i festeggiamenti dedicati all’amore, quello vero. Quest’anno le proposte sono altrettanto carine, ma decisamente low cost. Perché, pur carine che siano, si tratta comunque di scarpe un po’ particolari, sicuramente simpatiche, ma che forse non riuscirai a portare tutti i giorni. Le immagini contrassegnate dall’asterisco (*) sono cliccabili e rimandano direttamente al sito in cui le ho scovate. Così, nel caso in cui ti piacessero, non dovrai far altro che cliccarci sopra per leggere tutti i dettagli relativi ai materiali e alla calzata oppure seguire le istruzioni del sito per acquistarle.

San Valentino floreale

Lui non ti ha regalato un mazzo di fiori? Niente paura, perché sarai tu a portarli! Si, sulle scarpe! Trovo che le fantasie floreali siano particolarmente romantiche, glamour e chic. E poi, più sono colorate, più si abbinano facilmente a quasi ogni outfit.

Scarpe-per-San-Valentino-7

*

Scarpe-per-San-Valentino-6

*

Scarpe-per-San-Valentino

*

Se preferisci uno stile più darkeggiante, puoi optare per gli anfibi floreali. Quanto sono belli!

Scarpe-per-San-Valentino-4

*

E se invece vuoi proprio esagerare, allora guarda questi cuissard. Volendo esiste anche la versione stivaletto, decisamente più sobria e meno appariscente.

Scarpe-per-San-Valentino-8

*

Scarpe-per-San-Valentino-9

*

Pizzo e amore

Scarpe-per-San-Valentino-2

*

Il pizzo puoi solo amarlo oppure odiarlo. Non ci sono vie di mezzo. Se lo ami non potrai che desiderare queste simpaticissime scarpe. Per quel pizz(ic)o di romanticismo in più.

Scarpe-per-San-Valentino-1

*

Cuori e passione

Qual è il simbolo indiscusso dell’amore? Il cuore ovviamente! E allora quale opzione migliore che presentarsi nella serata che rappresenta l’amore per eccellenza con delle scarpe piene di cuoricini. Non puoi sbagliare.

Scarpe-per-San-Valentino-3

*

Scarpe-per-San-Valentino-e

*

Scarpe-per-San-Valentino-5

*

Serata in casa? Ecco le ciabatte per San Valentino

Passerai il tuo San Valentino in casa? Niente di male, ma fallo con stile! Potrai riutilizzarle tutte anche per uscire. Forse le ultime no, ma rimetto a te la decisione.

Scarpe-per-San-Valentino-a

*

Scarpe-per-San-Valentino-d

*

Scarpe-per-San-Valentino-b

*

Scarpe-per-San-Valentino-c

*

Allora, come festeggerai il tuo San Valentino?

A presto!

-S-

*Link di affiliazione. Significa che, in qualità di Affiliato Amazon, io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati attraverso i link che inserisco. I prezzi dei prodotti non cambiano.

Le scarpe nel Medioevo: moda, ceti sociali e imposizioni

Le scarpe nel Medioevo: moda, ceti sociali e imposizioni

Durante il Medioevo, ovvero dal V al XV secolo, andavano di moda un sacco di tipi di scarpe. Sandali, stivali e zoccoli. Scarpe alte, basse, di legno, di tessuto o di cuoio. I vari tipi di scarpe venivano utilizzati in base alle diverse occasioni. Infatti potevano servire a camminare, ma anche ad apparire in determinati contesti.
La differenza tra scarpe da uomo e da donna era già ben delineata e vigevano imposizioni sia morali che legislative sull’utilizzo delle calzature, sui materiali e sulle forme che dovevano avere.

Quali scarpe andavano di moda nel Medioevo?

Erano molte le scarpe che andavano di moda nel Medioevo: stivali che arrivavano fino al ginocchio e chiusi da lacci; cosciali, specie di stivali leggeri che arrivavano alle cosce e ricadevano morbidi; calze solate, ovvero vere e proprie calze dotate di un rinforzo in cuoio sulla pianta del piede; zoccoli rasoterra oppure alti, dalla suola in legno. Questi zoccoli erano inizialmente dotati di un doppio rialzo sulla suola e solo successivamente venne introdotto il tacco sul tallone. La forma degli zoccoli era uguale per entrambi i piedi e venivano fermati tramite un laccio di cuoio.

Ma le pianelle erano le più amate

Molto in voga erano le pianelle che, contrariamente al loro nome, erano calzature dall’altezza vertiginosa. Le pianelle venivano utilizzate per non imbrattarsi i piedi con fango e sporco delle strade. Erano aperte dietro e la suola era in sughero per renderle più leggere. Venivano indossate sia da uomini che da donne per uscire. Ma, mentre gli uomini prediligevano il modello chiuso, alto solo qualche centimetro, quelle da donna potevano raggiungere anche il mezzo metro di altezza. Infatti, come è ovvio pensare, spesso le donne dovevano essere accompagnate e sostenute per riuscire a camminare.
Intorno al XV secolo cominciarono ad andare di moda scarpe dalle punte allungate che potevano addirittura arrivare ad una lunghezza fino a tre volte superiore rispetto a quella del piede. E noi che ci lamentiamo guardando agli anni 2000! Per riuscire a camminarci la punta doveva essere fissata al collo del piede tramite un filo metallico o una catenella. Per fortuna verso l’inizio del Cinquecento le punte tornarono ad arrotondarsi e ad accorciarsi.

scarpe-nel-medioevo

scarpe-nel-medioevo-2

 

Ceti sociali e scarpe nel Medioevo

Le persone appartenenti ai ceti bassi calzavano scarpe sfondate e malridotte da cui spesso fuoriuscivano le dita dei piedi. Oppure portavano zoccoli o ciabatte o addirittura semplici stracci avvolti intorno ai piedi.
I contadini, quando non andavano in giro scalzi, solevano calzare zoccoli in sughero o in legno. Calzature che però venivano portate anche dai ricchi per evitare di imbrattare le calze solate lungo le strade fangose e sporche.

Scarpe e imposizioni legislative nel Medioevo

Durante tutto il Medioevo venivano spesso emanate norme che impedivano e/o autorizzavano l’ultilizzo di determinate calzature a certe categorie di persone. Oppure l’utilizzo di certi materiali. Alcune di queste norme stabilivano anche quali colori e ricami erano proibiti. Queste legislazioni variavano di città in città e di anno in anno e servivano per fissare i limiti di consumo delle calzature e dell’abbigliamento in generale.
Ad esempio le donne fiorentine potevano calzare solo gli zoccoli allacciati con strisce di cuoio nere.
Alle prostitute siciliane era permesso calzare solo gli zoccoli e mai le scarpe.
Le donne potevano calzare i sandali solo in casa perchè il piede coperto era simbolo di castità.
I cosciali non dovevano essere costituiti da più di un certo metraggio di tessuto, a seconda delle città. Inoltre non dovevano essere costituiti da più materiali diversi, foderati con più di una fodera né ricamati.
Le scarpe di cremisino, ovvero un fine tessuto color cremisi, erano proibite.
Le pianelle con ricami in oro e in argento erano proibite in molte città, mentre si potevano calzare quelle in tessuto. Così come c’erano leggi che stabilivano i limiti nell’altezza del tacco per motivi di salute, cioè per evitare cadute e infortuni.
Se il calzolaio e il committente non rispettavano le norme, potevano incorrere in sanzioni pecuniarie.

scarpe-nel-medioevo-3

Come venivano confezionate le scarpe?

A quei tempi c’erano due categorie di lavoratori che si occupavano di scarpe: i veri e propri fabbricanti e i cosiddetti ciabattini. I primi confezionavano scarpe nuove, mentre i secondi riparavano le scarpe usate. Gli strumenti utilizzati sia dagli uni che dagli altri erano davvero pochi, motivo per cui spesso potevano recarsi direttamente a casa dei clienti per eseguire i lavori. I calzolai solevano esporre delle scarpe sul bancone da lavoro nelle loro botteghe.
In generale il mestiere del calzolaio non è stato ben visto almeno fino alla fine del Medioevo. Infatti erano considerati uomini dall’inganno facile e bugiardi che potevano vendere materiali meno pregiati facendoli passare per prodotti di qualità. Tant’è che per un certo periodo intervennero delle normative per calmierare i prezzi e stabilire delle cifre massime per la fabbricazione e la riparazione delle calzature.

Ti è piaciuto questo tuffo nel passato?

A presto!
-S-

Stivaletti rossi: quando indossarli e come abbinarli

Stivaletti rossi: quando indossarli e come abbinarli

La mania per le scarpe rosse non è finita! La mia memoria labile certe volte mi inganna, soprattutto quando parliamo della moda degli ultimi anni. Infatti è proprio negli ultimi tempi che ho iniziato a vedere gli abbinamenti più strani in fatto di outfit. Ma in effetti, anche se mi impegno, non riesco proprio a ricordare se la moda delle scarpe rosse sia mai passata. Credo proprio di no, visto che persino io, che non sono proprio la persona più eccentrica del mondo, ho almeno due paia di scarpe rosse nel mio armadio. E, a questo punto, sfido anche te a dare un’occhiata nel tuo armadio delle scarpe per vedere se ne possiedi almeno un paio. Ricorda che esistono tantissime sfumature di rosso: dal rosso brillante al bordeaux.

Stivaletti-rossi-come-abbinarli-b

Come ti dicevo, nel mio armadio ho scovato almeno due paia di scarpe rosse (décolleté e stivali texani) che ho acquistato diversi anni fa e quest’anno ho voluto fare tripletta con un paio di stivaletti o ankle boot color rosso fuoco. Ti avevo accennato di questo nuovo acquisto nell’articolo in cui parlavo delle scarpe di Tamara Mellon.
Stivaletti-rossi-come-abbinarli-g

Gli stivaletti rossi sono un ottimo passepartout per affrontare tre stagioni su quattro (autunno, inverno e primavera). C’è chi osa indossandoli anche in estate, ma io non sono tra le più audaci: soffrendo molto (troppo) il caldo, in estate preferisco le scarpe aperte.
Ma siccome l’estate è ancora lontana, ho ancora tutto il tempo per indossare i miei stivaletti rossi.

Come abbinare gli stivaletti rossi

Ci sono tantissimi modi per abbinare gli stivaletti rossi. Tutto dipende dal tuo stile e dal risultato che vorrai ottenere.
Il mio abbinamento preferito è quello con i jeans (preferibilmente chiari) e un altro capo dell’outfit che richiami il colore delle scarpe.

E anche un total look monocromo in cui gli stivaletti rossi diventano i protagonisti.
Stivaletti-rossi-come-abbinarli-a Stivaletti-rossi-come-abbinarli-e
Ma in realtà le combinazioni che puoi fare con degli stivaletti rossi sono davvero infinite. Ti basterà pensare a quasi uno qualsiasi dei tuoi look e sostituire le scarpe che avresti indossato con degli stivaletti rossi. Ti renderai conto che possono essere davvero versatili.
Gli stivaletti rossi hanno la capacità di rendere glamour anche i look più sobri.
Per l’inverno puoi indossarli con un total look nero o con un maxi cardigan, mentre in primavera sono perfetti con un abito colorato o con un tailleur con gonna di colore chiaro.

Stivaletti-rossi-come-abbinarli-d

Non possiedi ancora un paio di stivaletti rossi? Urge correre ai ripari! Per fortuna i saldi sono appena iniziati.

Stivaletti-rossi-come-abbinarli

*Steve Madden

Stivaletti-rossi-come-abbinarli-1

*Zign

Stivaletti-rossi-come-abbinarli-2

*Tamaris

Stivaletti-rossi-come-abbinarli-3

*Aldo

Che ne dici? Ti piacciono?

Per tante altre foto e look, seguimi su Instagram!

A presto!

-S-

*Link di affiliazione. Significa che, in qualità di Affiliato Amazon, io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati attraverso i link che inserisco. I prezzi dei prodotti non cambiano.

 

Le scarpe con i Tulle Socks incorporati di Jimmy Choo

Le scarpe con i Tulle Socks incorporati di Jimmy Choo

Jimmy Choo ha presentato le scarpe con i Tulle Socks incorporati. Il modello si chiama Lavish 100 ed è caratterizzato soprattutto dalla presenza di tanto, tantissimo tulle. Fa parte della nuova collezione per la primavera/estate 2019.

Le-scarpe-con-i-Tulle-Socks-incorporati-di-Jimmy-Choo-3

895 Euro

Si tratta di una decolleté in camoscio dal carattere molto elegante e lussuoso. L’intera tomaia è completamente rivestita da tulle glitterato oro. Anche il tacco, alto dieci centimetri, è avvolto da una brezza di questo tessuto trasparente e brillantinoso. Sia davanti che dietro il tulle sale fino ad avvolgere la caviglia, in un effetto vedo-non vedo molto sensuale. La parte posteriore di queste scarpe, il contrafforte, si prolunga fino ad arrivare ben oltre la caviglia, in un effetto ankle boot o stivaletto. Proprio sul retro è presente una cerniera alla quale è cucito il tulle e che permette di calzare queste scarpe come fossero dei veri e propri stivaletti. Il design è davvero elegantissimo e molto femminile. La linea di queste calzature, con punta affusolata e tacco a stiletto, è ben calibrata, in perfetto stile Jimmy Choo.

Le-scarpe-con-i-Tulle-Socks-incorporati-di-Jimmy-Choo-5
Le scarpe con i Tulle Socks incorporati di Jimmy Choo sono disponibili in due colori: il mio amatissimo rosa antico e il classico nero.

Le-scarpe-con-i-Tulle-Socks-incorporati-di-Jimmy-Choo Le-scarpe-con-i-Tulle-Socks-incorporati-di-Jimmy-Choo-2

 

Come abbinare le scarpe con i tulle socks incorporati di Jimmy Choo

Queste scarpe sono perfette per essere indossate con il famosissimo tubino nero, chiamato anche little black dress. Ma potrai optare anche per gonne più lunghe, magari dal carattere estroso. Mi viene in mente una gonna a pieghe in similpelle o una gonna stretta e svasata sotto al ginocchio. L’importante è non esagerare con la lunghezza: le scarpe con i tulle socks incorporati di Jimmy Choo devono rimanere ben in vista!

Le-scarpe-con-i-Tulle-Socks-incorporati-di-Jimmy-Choo-4

Acquistando un paio di scarpe con il calzino morbido incorporato, non solo sarai esageratamente fashion, ma ti eviterai la noia di dover aggiustare la calza calante continuamente. La trovo una geniale alternativa.

Tu cosa ne pensi? Ti piacciono?

A presto!

-S-

Pin It on Pinterest