Seleziona una pagina
Vintage Selection: The Next Past. L’intervista a Gaudeli’s Vintage

Vintage Selection: The Next Past. L’intervista a Gaudeli’s Vintage

Abbiamo intervistato Elisabetta, di Gaudeli’s Vintage, espositore di Vintage Selection The Next Past.

Vintage-Selection-The-Next-Past-Gaudelis-Vintage-b

Vintage-Selection-The-Next-Past-Gaudelis-Vintage-a

Ciao Elisabetta. Ci racconti qualcosa della tua attività?

Io sono uno dei soci di Gaudeli’s Vintage. La nostra attività principale consiste nella ricerca di accessori e abbigliamento vintage. Siamo specializzati in pezzi che risalgono all’arco temporale che va dal 1850 circa fino agli anni ’80 del ‘900. Poniamo un’attenzione particolare ai piccoli accessori, come bottoni e pizzi, ma anche a borse e scarpe. Ovviamente anche l’abbigliamento è di nostro interesse, ma la nostra passione sono gli accessori. Abbiamo questa attività da 14 anni.

Vintage-Selection-The-Next-Past-Gaudelis-Vintage-9

Vintage-Selection-The-Next-Past-Gaudelis-Vintage-7

Vintage-Selection-The-Next-Past-Gaudelis-Vintage-8

Quindi avete un negozio?

In questi 14 anni abbiamo avuto 4 negozi. Il primo è stato quello di Sesto Fiorentino. Poi ne abbiamo avuti due nel centro storico di Firenze, uno da uomo e uno da donna. Infine un negozio a Berlino, che abbiamo dovuto chiudere dopo che ho avuto una bambina. E gestire tutti questi negozi era diventato troppo impegnativo in termini di tempo. Ma, adesso che mia figlia è un po’ più grande, abbiamo intenzione di riaprire a breve un altro negozio.

Siete anche online?

Adesso siamo online col nostro sito. Per tanti anni siamo stati partner di Dalani per la loro sezione vintage. Inoltre siamo presenti anche su Instagram, Facebook e Twitter.

Qual è la cosa del tuo lavoro di cui sei più orgogliosa?

La perfezione nella presentazione. Abbiamo solo prodotti vintage originali e ci piace presentarli al meglio avendo cura della parte espositiva. Siamo molto attenti al restauro dei pezzi danneggiati. Il restauro è molto dispendioso sia in termini di tempo che di denaro, ma qualche volta ne vale davvero la pena. Purtroppo, quando un pezzo è irrimediabilmente danneggiato, dobbiamo rinunciarci. Spesso portiamo con noi pezzi che, seppur danneggiati e quindi non vendibili, fanno comunque la loro figura e li utilizziamo per le esposizioni.

Vintage-Selection-The-Next-Past-Gaudelis-Vintage-4

Vintage-Selection-The-Next-Past-Gaudelis-Vintage-5

Qual è il pezzo più particolare che ritieni di aver venduto?

Ricordo di essere rimasta molto colpita da un beauty degli anni ’70 di Gucci, in coccodrillo poroso color blu copiativo. È ovvio che ogni singolo pezzo rimane nel cuore. Ricordo la Bag Bambù di Gucci bianca di struzzo. Oppure decine e decine di foulard di Hermesse con le stampe più improponibili…mi ricordo tutto.

 

Ti dispiace abbandonare così i pezzi che vendi?

Chi mi ha insegnato a fare una parte di questo lavoro mi diceva sempre che ogni cosa ha un padrone. In parte è vero. Una persona indossa un vestito e inevitabilmente gli appartiene, si appartengono l’uno con l’altra. Quando succede questo il distacco fa meno male. Invece quando me ne separo sapendo che chi acquista dovrà riprodurre quell’abito o quella borsa e quindi la taglierà o scucirà, allora mi dispiace di più.

Vintage-Selection-The-Next-Past-Gaudelis-Vintage-1

Vintage-Selection-The-Next-Past-Gaudelis-Vintage-2

Cosa pensi di Vintage Selection?

È una delle più vecchie manifestazioni di vintage specializzata solo nel vintage. È collegata a Pitti Filati quindi c’è una buona qualità di ricerca. Pur essendoci molte fiere di vintage, questa rimane quella più bella come quantità e qualità di espositori.

Che cos’è per te il vintage?

Il vintage è una scelta di vita. Sarebbe molto più facile andare a comprare le borse in pelletteria o farsi produrre una linea di abbigliamento da una catena di produzione. Il vintage è molto più faticoso, ma da anche tante soddisfazioni.

Vintage-Selection-The-Next-Past-Gaudelis-Vintage

Per le altre interviste di Vintage Selection, continua a seguirci.

Saül, una piccola realtà di donne per donne

Saül, una piccola realtà di donne per donne

Saül nel cuore di Firenze, precisamente in Borgo la Croce al numero 46/r, si trova un elegante negozio di abbigliamento davvero molto chic, per signore e ragazze. Inaugurato lo scorso 8 marzo, non a caso, in occasione della festa delle donne.

ingresso-saül

Dietro questa piccola vetrina, si nasconde un grande mondo fatto di donne e pensato per le donne. Eh si, perché se avete intenzione di trovare, oltre a dei capi di abbigliamento bellissimi e di alta qualità, anche competenza, professionalità e tanta passione, questo è il posto giusto!

cappotto-saül

Le proprietarie, Marianna e Patrizia, oltre ad essere amiche da 41 anni, hanno collaborato per 10 anni in un brand di alta moda, prima di aprire insieme questa attività e iniziare questo viaggio con Saül.

Saül era già presente in Via Baracca grazie a Patrizia, ma il grande sogno era di spostarsi nel Centro Storico di Firenze; e perché non farlo con un’amica con cui hai condiviso parte della tua vita! Quindi, in una sera d’estate tra le colline del Chianti, avvolte da un’atmosfera inebriante e da un buon bicchiere di vino, arriva inaspettata e imprevedibile la proposta, che viene prontamente accettata, senza porre troppe domande. Una scelta di cuore, di quelle che ne sentiamo raccontare sempre troppo poche.

Quello che troverete varcando la soglia è un mondo incantato fatto di amicizia, gentilezza e voglia di farsi conoscere. Un luogo in cui incontrerete sicuramente un tocco di calore, cortesia e familiarità e anche tante cose belle da vedere, provare, acquistare.

gonna-pieghe-saül

look-saül pantaloni-a-fiori-saül pantaloni-floreali-saül

Cosa aspettarsi da Saül

Patrizia e Marianna sono alla costante ricerca di materiali, stoffe e capi raffinati, eleganti e chic. I brand sono tutti Made in Italy e potrete trovare taglie per ogni tipo di aspetto, per le più magre, ma anche, finalmente per le più formose.

cappotto-damascato-saül

I materiali sono tra i più pregiati: seta, cashmere, pura lana, mohair, lino e puro cotone. E le fantasie delle stoffe vi faranno sognare: damascati e broccati daranno un’impronta di eleganza ai vostri look.

giacca-fantasia-saül

Ogni due settimane circa arriva merce nuova in negozio e, quindi, sarà come entrare in una dimensione diversa ogni volta.

cappotto-bottoni-madreperla-saül

Da Saül sono soprattutto i dettagli a fare la differenza.

dettaglio-cappotto-saül

Non fatevi spaventare dai prezzi: ce ne sono per tutte le tasche e il rapporto prezzo/qualità è sicuramente all’altezza delle aspettative.

Io ho scelto questo look, perché volevo qualcosa da abbinare ai miei nuovi stivaletti. Quasi sempre parto dalle scarpe per decidere cosa indossare.

dettaglio-look-saül saül-firenze

Per le lettrici di Ioamolescarpe iscritte alla Newsletter è previsto uno sconto eccezionale usufruibile in questo splendido negozio, Saül.

Pin It on Pinterest