Colori scarpe autunno inverno 2020

Colori scarpe autunno inverno 2020

Ahimè, l’estate sta finendo, l’autunno è già alle porte ed è tempo di pensare ai colori scarpe per l’autunno inverno 2020 2021. Potrebbe sembrare la strofa di una nuova canzone, ma non lo è. Per questo ho deciso di portarti avanti e guidarti nel fantastico mondo dei trend di stagione per quanto riguarda il mondo delle calzature. Così, quando il caldo estivo lascerà spazio ai primi cambiamenti repentini di temperatura, sarai super preparata. E non dimenticare che quello sarà il segnale per iniziare a dedicarti allo shopping autunnale.

Colori-scarpe-autunno-inverno-2020

Aquazzura

Colori scarpe autunno inverno 2020 2021

Bianco, marrone in tutte le sue sfumature, rosso scuro tendente al bordeaux sono solo alcune delle tendenze che ci aspettano. E non solo per quanto riguarda le scarpe. Non mancheranno il verde, il rosa e il classico nero che da sempre si rivela essere la prima scelta, sia in fatto di outfit che di calzature. E allora, visto che anche quest’anno la moda ci offre la possibilità di scegliere tra più e diversi colori, perché non provare a resistere al fascino del nero?! Tranquilla, non sentirti in imbarazzo nel rispondere. E’ una domanda che rivolgo a te, ma che pongo anche a me stessa, perché si sa che a dare consigli agli altri siamo sempre più bravi che darli a noi stessi. E anch’io se posso scegliere tra mille colori, alla fine trovo sempre scuse per tornare al solito nero, soprattutto per quanto riguarda gli stivali.

Colori-scarpe-autunno-inverno-2020

Aeyde

Miista

Anche se in verità a mia discolpa custodisco ancora gli stivali rosa low-cost acquistati un paio di anni fa, a ricordarmi che qualche volta osare con i colori e rendersi fuori schema può essere divertente.

Alexander McQueen

Bottega Veneta

Giuseppe Zanotti

Manu Atelier

Marni

P448

Proenza Schouler

Saint Laurent

The Row

Valentino Garavani

Dolce & Gabbana

Max Mara

Miista

Prada

The Row

By Far

Jimmy Choo

Malone Souliers

Sergio Rossi

Stuart Weitzman

Valentino Garavani

Tutti i modelli

Ma quali saranno i modelli che troveremo presto nelle vetrine? La moda ci accompagnerà gradualmente verso l’ineluttabile diminuzione delle temperature. Quindi inizieremo col trovare modelli per la mezza stagione, come sneaker, sandali da portare con calzini e collant e le immancabili décolleté. Continueremo poi con stivaletti e stivali sempre più pesanti e coprenti.

Alberta Ferretti

Kalda

Lanvin

Manu Atelier

Paris Texas

Sergio Rossi

Alexandre Vauthier

Les Petits Joueurs

 

Hai già scelto il tuo prossimo acquisto?

A presto!

-S-

 

Jimmy Choo e Timberland: la capsule collection

Jimmy Choo e Timberland: la capsule collection

La collaborazione tra Jimmy Choo e Timberland si riconosce subito. Basta guardare gli stivaletti appena nati per notare come il DNA sportivo di Timberland si fonde allo stile glamour senza tempo di Jimmy Choo. La collezione è un’edizione limitata e prevede in tutto quattro modelli. Due sono adatti sia all’uomo che alla donna, mentre gli altri due, caratterizzati dalla presenza di cristalli Swarovski, vantano un’allure decisamente più femminile.

Capsule Collection Ecosostenibile Jimmy Choo x Timberland

I due stili inconfondibili di Jimmy Choo e Timberland si fondono per dare origine a questi stivaletti dallo charme casual chic. Come ti ho detto, si riconoscono subito perché si tratta del classico scarponcino Timberland, rivisitato in chiave glamour.

Tutti i modelli sono caratterizzati dalla tomaia in pelle nabuk che conferisce sia alla vista che al tatto la consistenza simile al velluto. Grazie al percorso di sostenibilità iniziato da Timberland, ogni pezzo è realizzato con pellami provenienti da concerie che fanno parte del Leather Working Group (LWG) che valuta la conformità dell’industria manifatturiera dei pellami nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza. Inoltre, per ogni paio di stivaletti venduti, verrà piantato un albero, a sostegno del progetto intrapreso da Timberland che prevede di piantare cinquanta milioni di alberi nei prossimi cinque anni.

I modelli

Il nome del brand Jimmy Choo è ricamato sul colletto posteriore che avvolge la caviglia ed è presente anche in versione hardware attaccato su un quadrato di pelle applicato sui lacci con un filo di metallo. Il logo Timberland in metallo è applicato sul lato esterno della scarpa.

I due modelli più sobri, che sono anche quelli unisex, sono disponibili in due colori. Il nero e il classico marrone chiaro tendente al tipico giallo Timberland. Entrambi resi particolari da una spolverata non eccessiva di glitter sulla punta, come a voler mettere in evidenza i punti luce della tomaia.

Jimmy-Choo-e-Timberland Jimmy-Choo-e-Timberland-stivaletti-neri Jimmy-Choo-e-Timberland-stivali Jimmy-Choo-e-Timberland-stivali-neri

Ci sono poi i due modelli con Swarovski, uno decisamente più sobrio e l’altro più eccessivo. Il primo è tempestato di brillanti solo sul colletto posteriore che avvolge la caviglia e sulle cuciture che tengono unite tomaia e suola.

Jimmy-Choo-e-Timberland-2 Jimmy-Choo-e-Timberland-stivaletti-marroni

Mentre il secondo è completamente tempestato di brillanti Swarovski a tal punto che non ha bisogno di descrizioni. Questa versione per il momento è disponibile su ordinazione e solo sul sito Jimmy Choo, mentre tutti gli altri sono già disponibili sia sul sito di Jimmy Choo che su quello Timberland.

Jimmy-Choo-e-Timberland-swarovski-1

Jimmy-Choo-e-Timberland-swarovski

Ti piacciono?

A presto!

-S-

 

7 scarpe evergreen primavera estate che non possono mancare nella tua scarpiera

7 scarpe evergreen primavera estate che non possono mancare nella tua scarpiera

Oggi parliamo delle 7 scarpe evergreen primavera estate, ovvero le scarpe che non passeranno mai di moda, che tutte dovremmo avere nell’armadio per affrontare con stile tutte le stagioni più calde. In realtà non è che abbia la sfera di cristallo, ma se tanto mi da tanto, queste scarpe dovrebbero rimanere di moda ancora per molto molto tempo. Iniziamo subito!

7 scarpe evergreen primavera estate da avere per sempre

Sneaker

Te ne ho parlato svariate volte e tutti i modelli che ti ho mostrato in questi anni sono ancora attualissimi. Ciò può significare solo una cosa, cioè che le sneaker sono un modello ever green. Per la primavera estate mi sento di consigliarti di sceglierle di colore bianco in modo da poterle abbinare facilmente con tutto e dare un tocco estivo a tutti i tuoi look. Anche per le sneaker non hai che l’imbarazzo della scelta in fatto di forma e altezza della pianta. Io ad esempio sono in fissa dall’anno scorso con le Converse Platform e da quest’anno con le Stan Smith. Le puoi abbinare con pantaloni, gonne, abiti lunghi e corti e doneranno un mood casual chic ai tuoi look. Inoltre sono le scarpe comode per eccellenza, ho detto tutto.

7-scarpe-evergreen-primavera-estate-7 7-scarpe-evergreen-primavera-estate-8

Mocassini

Una valida alternativa alle troppo discusse ballerine. In effetti avrei potuto nominarti proprio le ballerine, ma visto che non rappresentano l’emblema della comodità per la sottoscritta e visto che ho da poco scoperto i mocassini, ho deciso di andare contro tendenza. Per questo modello puoi scegliere anche un colore meno classico, ma che stia bene con tutto. Mi viene subito in mente il rosso o un grigio scuro tendente al verde, come i miei mocassini dei quali ti ho parlato qualche settimana fa. Per quanto riguarda i modelli, non pensare subito ai classici mocassini un po’ troppo “adulti”. Puoi trovare delle varianti davvero glamour.

7-scarpe-evergreen-primavera-estate-4

Stivaletti bassi

Chiamati anche Ankle Boot, sono tutti quegli stivali che arrivano a metà polpaccio e solitamente hanno il gambale un po’ largo. Sono perfetti per la primavera estate perché si possono indossare senza calze e sono molto carini con i vestiti, sia lunghi che corti. Il fatto che il gambale non sia troppo alto né troppo stretto li rende adatti alle temperature di mezza stagione. Se sei indecisa sul colore, ti consiglio di andare sul classico per essere certa di non sbagliare. Potrai dare un tocco più spiritoso al tuo look giocando con accessori colorati.

7-scarpe-evergreen-primavera-estate-5

Décolleté estive

Ovvero si tratta del classico modello décolleté, la scarpa col tacco per eccellenza. La possiamo trovare in quasi infinite varianti, ma nel caso specifico, visto che parliamo di scarpe adatte alla primavera estate, mi riferisco ai modelli più scollati. Possono essere aperti sulla punta, dette anche open toe, cioè quelle scarpe che presentano un’apertura sulla parte anteriore che permette di vedere le dita dei piedi, solitamente le prime tre dita. Oppure aperte sul collo del piede o ai lati. Anche l’altezza del tacco può variare moltissimo, dai cinque ai dodici centimetri, hai tutta la scelta del mondo. Ti potrai sbizzarrire cercando il modello più adatto alle tue esigenze e ai tuoi gusti. Per quanto riguarda i colori, se andrai sul classico, come nero, bianco, grigio o beige, potranno restare nella tua scarpiera anche per sempre se lo vorrai. Ciò non toglie che ci siano anche molti altri colori anche più sgargianti in grado di intonarsi bene con tutto. Eviterei le fantasie che troppo spesso sono mode passeggere e difficilmente abbinabili. Le décolleté estive saranno la tua carta vincente per tutte le occasioni più formali.

7-scarpe-evergreen-primavera-estate

7-scarpe-evergreen-primavera-estate-1

 

Sandali con tacco

Anche per questi non hai che l’imbarazzo della scelta. Ricorda che i modelli basic potranno restare nella tua scarpiera per sempre. Quindi listini semplici, senza molti accessori, pochi lacci, colore classico e tacco portabile sono i requisiti fondamentali per delle scarpe che non passeranno mai di moda. 

diva-sandalo-minimal-con-laccio-alla-caviglia-4

ciaobella-sandalo-in-nappa-nera-3

Sandali bassi

Il classico sandalino con tacco basso, di un paio di centimetri, con pochi e semplici listini e un colore neutro come nero, bianco o beige saranno le scarpe passe-partout per l’estate perché potrai indossarle in ogni situazione. In questo caso possiamo fare un’eccezione sulla semplicità e puntare a qualche applicazione gioiello purché siano sobrie e chic. Insomma tieni a mente che se vuoi tenere delle scarpe nella scarpiera per più tempo possibile, non dovranno mai essere eccessive né tantomeno avere caratteristiche che le renderanno fuorimoda in men che non si dica.

7-scarpe-evergreen-primavera-estate-3

7-scarpe-evergreen-primavera-estate-2

Sling Back

Ho lasciato per ultime le mie scarpe preferite in assoluto. Si tratta del modello che lascia scoperto il tallone, ma che mantengono stabilità grazie al laccio intorno alla parte posteriore della caviglia. Per me sono le scarpe bon ton per eccellenza e sono perfette da calzare con pantaloni più o meno eleganti, jeans, abiti corti o lunghi. Insomma con tutto. Il mio consiglio è di puntare a quei modelli dal tacco deciso, ma non eccessivo. Cinque centimetri saranno più che sufficienti a slanciare la tua figura e la comodità sarà garantita. Se ti piace essere sempre elegante potrai anche indossarle quasi tutti i giorni perché non ti stancheranno mai. Ho detto quasi perché ti ricorderai dei quattro motivi per cui non dovremmo indossare le stesse scarpe tutti i giorni.

tiamo-internal-side

Queste sono le 7 scarpe evergreen primavera estate che non passeranno di moda ancora per molto tempo. Adesso sono curiosa di sapere quante di queste ne possiedi già e quali ti mancano ancora.

A presto!

-S-

Scarpe Maison Margiela per la primavera estate 2020

Scarpe Maison Margiela per la primavera estate 2020

C’è un modello nella collezione di scarpe che Maison Margiela ha presentato per questa stagione che più che una novità è un vero e proprio revival, direttamente dagli anni ’80. Si tratta del modello Tabi che sicuramente avrai visto e rivisto e ne sarai rimasta colpita ogni volta. La caratteristica che salta subito all’occhio è la punta. Con l’alluce separato dal resto delle altre dita. Come suggerisce il nome, prende ispirazioni dalle tradizionali scarpe cinesi. Queste scarpe sono state presentate durante la prima sfilata del brand, nel 1989, e da allora sono state rivisitate molte volte fino ad oggi ed esistono sotto forma di diversi modelli.

Scarpe-Maison-Margiela-punta-Tabi

La collezione di scarpe Maison Margiela

Oltre alle iconiche Tabi, in versione stivaletto, décolleté, sandali, sneaker e mocassini, la collezione si compone anche di altre scarpe in versione Non-Tabi. La nuova collezione promette di trasformare la decadenza in minimalismo e, qualunque cosa significhi, a me piace.

Scarpe-Maison-Margiela

Décolleté Tabi, Euro 790

Scarpe-Maison-Margiela-mocassini-Tabi

Mocassini Tabi, Euro 690

Sandali-Tabi-Maison-Margiela

Sandali Tabi, Euro 640

Stivaletti-Tabi-Maison-Margiela

Stivaletti Tabi, Euro 690

Euro 920

Sneaker-Tabi-Maison-Margiela

Sneaker Tabi, Euro 410

Euro 820

Sandali-Maison-Margiela

Sabot, Euro 850

Zoccoli-Maison-Margiela

Zoccoli, Euro 640

Stivaletti-Maison-Margiela

Stivaletti, Euro 850

Sneaker-Maison-Margiela-1

Sneaker, Euro 870

Storia del brand Maison Margiela

La casa di moda francese Maison Margiela è stata fondata dallo stilista belga Martin Margiela nel 1988. Oltre allo stile tutto anticonvenzionale che da sempre definisce la Maison, ci sono degli elementi che saltano subito all’occhio e caratterizzano questo marchio. Il colore bianco, che fa da sottofondo a tutto. Lenzuola bianche che ricoprono i mobili della sede centrale, pareti bianche, dress code bianco per il personale. Ogni capo era contraddistinto da un’etichetta bianca cucita sui quattro lati in modo da poter essere asportata rendendoli anonimi. Oggi sono presenti dei numeri ad indicare il tipo di collezione.

Caratteristiche del marchio

Riciclo e destrutturazione per una moda senza tempo. Vengono utilizzati abiti vintage che riassembla e ristruttura in forme diverse e nuove. Taglie extralarge capaci di adattarsi ad ogni fisicità. I capi vengono infatti modellati secondo una taglia 78 e le proporzioni vengono mantenute per tutte le taglie. Provocazione e avanguardia spiegano bene il fenomeno Martin Margiela, divenuto famoso, oltre che per le sue creazioni, anche per l’aurea misteriosa che si è costruito. Infatti durante la sua carriera ha raramente concesso interviste e circola una sola fotografia, tra l’altro, non ufficiale. Inoltre non ha mai fatto la sua comparsa alla fine delle sfilate, come fanno tutti gli altri stilisti. Le parole che meglio descrivono la personalità del marchio sono concettualismo, riciclo artistico, arte, eleganza e mistero. Non è chiaro quando Martin Margiela abbia lasciato la casa di moda da lui fondata, ma con certezza dal 2014 è John Galliano il Direttore Creativo.

Curiosità

Martin Margiela è da sempre un personaggio misterioso, che ha fatto della sua assenza notorietà. Ed è da poco uscito un film documentario su di lui che misteriosamente ha fatto la prima comparsa su un canale a dir poco inadatto, ovvero Pornhub, una piattaforma porno. Il film sarebbe dovuto uscire su iTunes e ancora nessuno sa perché e come abbia fatto a comparire su un canale non ufficiale.

Ti piacciono queste scarpe?

A presto!

-S-

Tendenze scarpe primavera estate 2020

Tendenze scarpe primavera estate 2020

E’ ormai giunta l’ora di parlare di tendenze scarpe per la primavera e l’estate 2020 perché l’inverno e i saldi stanno volgendo al termine e comincio a sentire la voglia di capovolgere l’ordine della mia scarpiera. Anche se ogni Maison di moda ha il proprio stile riconoscibile nei dettagli di ogni collezione, c’è quasi sempre un fil rouge che le accomuna e che trasforma le proposte di moda in tendenze. Nessuna di queste è una novità, ma piuttosto un revival interpretato e adattato ai giorni nostri.

Tendenze scarpe primavera estate 2020

 

Mocassini

Una rivelazione recente per me. Proprio qualche settimana fa ho acquistato, con scetticismo, il mio primo paio di mocassini. Li ho calzati solo qualche giorno fa, presa bene da una giornata di sole, e ho subito pensato che potrebbero diventare le scarpe alleate per la prossima primavera. Le scarpe passe-partout per eccellenza. La scelta di un outfit adeguato sarà in grado di restituire a queste scarpe lo svecchiamento che si meritano.

Tendenze-scarpe-primavera-estate-2020-Gucci

Gucci, Euro 590

Tendenze-scarpe-primavera-estate-2020-Aeyde

Aeyde, Euro 225

 

Punte squadrate

Ebbene si, pare stiano tornando di moda le punte squadrate. L’ultima volta che i miei piedi hanno beneficiato di questa immensa concessione sono usciti incolumi da ore di camminata intensa su terreni acciottolati.

Tendenze-scarpe-primavera-estate-2020-Gucci-1

Gucci, Euro 590

Tendenze-scarpe-primavera-estate-2020-Wandler

Wandler, Euro 375

 

Tacchi con plateau

Il ritorno dei mega tacchi con plateau non mi fa particolarmente impazzire di gioia, ma a loro – e a nostro – vantaggio posso dire che sarà più facile calzare tacchi vertiginosi. Il plateau riesce a rendere portabile anche il tacco più alto.

Tendenze-scarpe-primavera-estate-2020-Gucci-2

Gucci, Euro 890

Tendenze-scarpe-primavera-estate-2020-Plateau-Louis-Vouitton

Louis Vuitton, Euro 790

 

Slingback

Negli ultimi anni non parliamo altro che di slingback, ma in realtà si tratta del modello di scarpe da donna meno originale che ci sia. Ciò non toglie che sia anche quello più versatile, eclettico e più femminile. Dirti che ho un debole per le slingback è un eufemismo.

Tendenze-scarpe-primavera-estate-2020-Miu-Miu

Miu Miu, Euro 680

Tendenze-scarpe-primavera-estate-2020-Renè-Caovilla

Renè Caovilla, Euro 755

 

Sandali oro

I sandali oro con tacco sono perfetti per le occasioni più formali, ma in versione flat sono ideali anche per il quotidiano. Un po’ come le slingback, i sandali oro trasformeranno i tuoi outfit da ordinari a ricercati giusto il tempo di un cambio di scarpe.

Tendenze-scarpe-primavera-estate-2020-Renè-Caovilla-1

Renè Caovilla, Euro 1430

Tendenze-scarpe-primavera-estate-2020-Miu-Miu-1

Miu Miu, 790 Euro

 

Sneaker

Le sneaker sono ormai onnipresenti in ogni periodo dell’anno. Un indiscusso evergreen che di stagione in stagione viene riproposto, apprezzato e amato da quasi tutti. Inoltre sono anche un’ottima soluzione adatta ad ogni problema del cosa mi metto. In versione bianca, in pelle o in tela sono le mie preferite.

Tendenze-scarpe-primavera-estate-2020-Dolce-e-Gabbana

Dolce & Gabbana, Euro 695

Tendenze-scarpe-primavera-estate-2020-Jimmy-Choo

jimmy Choo, Euro 350

Qualcosa mi dice che per essere al passo con le tendenze scarpe per la primavera estate 2020 non dovrai per forza acquistare qualcosa di nuovo. Ma probabilmente ti basterà frugare nella tua scarpiera per trovare qualcosa che possa adattarsi alla moda del momento.

A presto!

-S-

 

Che scarpe mettere per un colloquio di lavoro?

Che scarpe mettere per un colloquio di lavoro?

Che scarpe mettere per un colloquio di lavoro? Ti sembrerà una frivolezza, ma le scarpe sono un elemento importante almeno quanto l’abbigliamento. Non voglio metterti ansia, ma non pensare che un colloquio di lavoro sia solo una bella chiacchierata. Ne esistono diverse tipologie, a seconda del tipo di azienda con cui hai a che fare e nel peggiore dei casi ti capiterà di essere osservata in tutto, non solo per ciò che dirai e come sarai vestita. Il modo di parlare, la modulazione del tono di voce, l’acconciatura dei capelli, la cura delle unghie, il modo di gesticolare, la postura, come ti poni nei confronti dell’interlocutore, il profumo che indossi, il make up e poi tutto il resto. Adesso che lo sai, forse, pensare a quali scarpe calzare per il tuo colloquio di lavoro ti consentirà per qualche minuto di mettere da parte l’ansia e scegliere con cura il look giusto per fare una buona impressione. E magari ottenere il posto di lavoro che desideri o di cui hai bisogno.

Come scegliere le scarpe giuste per un colloquio di lavoro

L’abito non fa il monaco. Quante volte avrai sentito dire o usato questo proverbio per invitare qualcuno a diffidare delle apparenze e non valutare in maniera superficiale le persone. Purtroppo per i colloqui di lavoro non è proprio così. Il look – scarpe comprese – con cui sceglierai di presentarti potrà fare la differenza.

Innanzitutto è importante scegliere un look adatto alla posizione lavorativa per la quale ti stai candidando e che sia orientato allo stile dell’azienda. Se lavorerai in magazzino non sarà necessario presentarti con delle scarpe con tacco, così come se sceglierai un ambito creativo potrai osare con un outfit più estroso. Infine, se il tuo futuro lavorativo sarà in ufficio forse un look più formale sarà la scelta giusta.

Quali scarpe non scegliere

Prima di vedere insieme qualche proposta adatta al tuo prossimo colloquio di lavoro è meglio dirti quali sono le calzature che dovresti proprio evitare.

Tutte quelle calzature che credi adatte alla spiaggia come infradito, ciabatte e sandali minimal, non andranno bene per un colloquio di lavoro. In generale evita anche tutte quelle scarpe che lasciano il piede troppo scoperto.

Tacchi o zeppe esageratamente alti/e. Essere troppo glamour è più indicato per una serata fuori che per un colloquio di lavoro. Meglio rimanere sobrie.

Scarpe da ginnastica tipo Chunky Sneaker. Ci sono scarpe più indicate per fronteggiare il tuo bisogno di comodità.

Stivali over the knee, soprattutto se sono anche molto appariscenti. In questo caso meglio optare per degli stivali più normali.

Quali scarpe scegliere

Qualunque sia la posizione lavorativa ambita, ci sono delle scarpe che se le indosserai sarai certa di non sbagliare. Ma attenzione, perché a volte il confine tra indossabile e assolutamente inammissibile è davvero labile.

Tacchi bassi e larghi, ma anche Kitten Heels sono perfetti per affrontare al meglio un colloquio di lavoro. Con bassi non intendo per forza rasoterra, ma piuttosto che non superino gli 8 centimetri all’incirca. I colori più adatti restano sempre quelli neutri come nero, nude e grigio che sono anche quei colori che stanno bene con tutti gli altri.

Che-scarpe-mettere-per-un-colloquio-di-lavoro

Hogl, Euro 134.99

Hogl, Euro 129.99

Ines, Euro 199.99

Che-scarpe-mettere-per-un-colloquio-di-lavoro-3

Michael Kors, Euro 119.99

Che-scarpe-mettere-per-un-colloquio-di-lavoro-4

Umis Wide Fit, Euro 99.99

Che-scarpe-mettere-per-un-colloquio-di-lavoro-7

Mocassini, ballerine, décolleté, sneaker, stringate e stivali andranno bene purché siano sobrie e non esagerate. Quindi evita colori sgargianti, strass e applicazioni troppo appariscenti.

Che-scarpe-mettere-per-un-colloquio-di-lavoro-5

Tamaris, Euro 69.99

Che-scarpe-mettere-per-un-colloquio-di-lavoro-6

Felmini, Euro 119.99

Che-scarpe-mettere-per-un-colloquio-di-lavoro-8

Zign, Euro 119.99

Che-scarpe-mettere-per-un-colloquio-di-lavoro-9

Pier One, Euro 79.99

Che-scarpe-mettere-per-un-colloquio-di-lavoro-A

Massimo Dutti, Euro 99.95

Qualunque scarpa deciderai di calzare, ricorda che dovranno essere in ordine, pulite più che mai e in buone condizioni.

In ogni caso il mio personale consiglio è di scegliere delle scarpe che ti facciano sentire a tuo agio. Quindi non troppo lontane dal tuo modo di vestire e dalla tua personalità ma che strizzino l’occhio alla sobrietà e alla semplicità. Ricorda che anche la comodità è un fattore fondamentale perché più ti sentirai a tuo agio e meglio sarai in grado di far emergere le tue doti e capacità intellettuali.

In bocca al lupo per il tuo prossimo colloquio!

A presto!

-S-

Pin It on Pinterest