Seleziona una pagina
I sandali Miu Miu per la primavera/estate 2018

I sandali Miu Miu per la primavera/estate 2018

Mi sono innamorata dei sandali Miu Miu! La primavera è ormai alle porte e la voglia di vento tiepido tra i capelli, abiti leggeri e una bella dose di colore, sta ormai insinuandosi prepotentemente nella mia testa. La voglia di fare il primo acquisto primaverile è tanta e per questo mi sto guardando intorno da qualche giorno. Tra le nuove proposte per la stagione primavera/estate 2018, sono stata colpita come da un fulmine dai sandali Miu Miu. Forse Cupido ha scoccato la sua freccia? Troppo facile tra me e le scarpe! Eh eh!

Nata nel 1993 sulla scia della già allora famosa casa di moda Prada, la linea Miu Miu è adesso una maison indipendente. Tra l’altro il nome Miu Miu è l’appellativo con cui viene chiamata la sua fondatrice, Miuccia Prada, che a sua volta è uno pseudonimo di Maria Rossi.

Da sempre Miu Miu ha saputo conciliare uno stile provocatorio e divertente ad uno più classico ed elegante. Le creazioni di Miu Miu sono pensate per donne giovani che non rinunciano allo stile classico, ma che allo stesso tempo non possono fare a meno della moda del momento. Il tutto accompagnato ad una buona dose di divertente follia.

Lo stile di Miu Miu è un bel mix tra glamour, sperimentazione, provocazione ed eleganza. Direi che non manca proprio niente a questa ricetta esplosiva. I sandali di Miu Miu rispecchiano in pieno questo carattere e sono davvero molto chic!

I sandali di Miu Miu per la primavera/estate 2018

Sandali-Miu-Miu Sandali-Miu-Miu-1 Sandali-Miu-Miu-2 Sandali-Miu-Miu-3 Sandali-Miu-Miu-4 Sandali-Miu-Miu-5 Sandali-Miu-Miu-7

Sandali-Miu-Miu-8 Sandali-Miu-Miu-9

Il tacco a rocchetto e la punta leggermente allungata esprimono a pieno il ritorno al classico, ma è proprio la rivisitazione che rende i sandali Miu Miu così particolari e unici nel loro stile.

Dal mio punto di vista la rivisitazione di forme classiche in una chiave più moderna è il fulcro dell’eleganza eterna.

Ti piacciono?

A presto!

Serena

Sandali Milla. La scoperta di quest’estate.

Sandali Milla. La scoperta di quest’estate.

Ciao a tutti! Ebbene, anche questa volta mi sono fatta trascinare dalla voglia di fare shopping, come se le altre volte non lo facessi, e, siccome ancora le vetrine brulicano di sandali con zeppa dall’aspetto più pissero che accattivante, ho optato per questi sandali più  “stile vecchietta” che “trentenne in fiore”.

Per carità! I gusti son gusti e su questo non ci piove, ma sarà l’età o il caldo, ultimamente sto mettendo da parte il mio gusto per la scarpa bella ma scomoda per lasciare spazio alla scarpa bruttina ma comoda.

Più che altro cercavo una scarpa aperta da poter indossare tutti i giorni, anche se si sa, noi ossessionate di scarpe facciamo fatica ad indossare lo stesso modello davvero tutti i giorni.

Ma torniamo a loro.

Eccole!

sandali, milla, fascia-nera

I sandali più comodi che abbia mai provato

Milla è un distributore italiano di scarpe. Mi è dato di sapere poco su questo marchio se non quello che sono riuscita ad estorcere dalla negoziante in cui le ho acquistate. Vengono fabbricate da calzaturifici italiani e questo è un dato certo.

sandali, milla, fascia-nera

Un dettaglio che salta all’occhio appena le indossi è che l’allacciatura con fibbia sulla parte posteriore del piede è cucita direttamente al laccio che sta fisso sul dorso del piede e non alla stringa come di solito.

sandali, milla, fascia-nera

Questo le ha rese per me ancora più simpatiche. La zeppa non è in piano e questo permette di mantenere una postura corretta e di sentirsi anche un po’ slanciate.

Che altro dire! Posso affermare con certezza di non aver mai indossato scarpe tanto comode. Non posso certo dire che la sensazione è quella di stare in pantofole perché io sto scomoda pure in quelle! È proprio una sensazione nuova per me che mi riesce difficile descrivere. In pratica è come non indossarle, ma non è come stare scalzi, perché scalza io ci sto scomoda. Quindi provo a farvi capire che camminandoci è proprio come se steste seduti sul divano. Si lo so che è assurdo detto così, ma insomma avete capito, no?

Io sono riuscita ad abbinarle bene sia con un jeans che con vestiti lunghi

Materiale pelle e gomma

Altezza 5,5 cm circa dietro e 3,5 cm circa davanti

Peso 240 grammi

Packaging scatola nera con marchio bianco sul coperchio

Il mio voto:

aspetto estetico 6,5

comodità 9,5

materiali e componenti 10

Le 5 scarpe da portare in vacanza

Le 5 scarpe da portare in vacanza

cosa-mettere-in-valigia, valigia, scarpe

L’incubo valigia

Fare la valigia per andare in vacanza è sempre un dramma. L’entusiasmo della partenza si affievolisce nel momento in cui comincio a pensare a cosa porterò in vacanza. Ammetto che, spesso, mi è capitato di ritrovarmi proprio all’ultimo momento, come la sera prima con partenza la mattina all’alba. Qualche volta mi è andata bene, nel senso che alla fine sono riuscita a non dimenticare niente dell’essenziale per ogni donna. Ovviamente parlo di beauty con crema da giorno e da notte antirughe, crema contorno occhi da giorno e da notte, crema da notte all’acido ialuronico, crema idratante, tonico, struccante, maschera refrigerante, disco esfoliante e asciugamano per lavarsi il viso. E non voglio nemmeno parlare di tutte le creme e intrugli necessari per il mare.

Oltre a questo c’è, ovviamente, il dramma del cosa mi metto. Quindi pensare a tutte le mise e le combinazioni possibili per la spiaggia, per la cena, per il dopo cena, per stare in relax sul divano ed eventualmente per fare anche un po’ di attività fisica. Io ci provo sempre. Parto ogni volta con i migliori propositi del mondo facendo congetture su quale potrebbe essere l’orario migliore per andare sul lungo mare a sgranchirmi un pò le gambe. Poi non ci vado mai. Ma questa è un’altra storia.

Tornando a noi; oggi parliamo di cosa portare in valigia. Considerate che dietro a questi consigli ci sono anni e anni di analisi, collaudi, esperimenti vari.

Le cinque scarpe da portare in vacanza

1. Ciabatte di gomma

ciabatte, ipanema, ciabatte-da-mare

Parlo delle classiche ciabatte di gomma per andare in spiaggia. Vi sarà capitato di arrivare a cambiarvi per il mare e accorgervi di non aver portato con voi le ciabatte di gomma? A me tantissime volte. Quindi mi sembra giusto dargli la prima posizione in ordine di importanza. In realtà fanno comodo anche nel caso in cui non andiamo necessariamente al mare. Per fare la doccia o semplicemente per passeggiare in camera di albergo senza dover per forza indossare le scarpe.

2. Ciabatte da passeggio

ciabatte, strass, cuoio

Non so voi, ma pensare di fare una passeggiata in relax con le infradito di gomma mi fa passare la voglia di farla. Dopo un pò cominciano a darmi fastidio e le tollero giusto il tempo di arrivare in spiaggia. Quindi un paio di ciabatte più comode e magari anche più carine sono d’obbligo in valigia.

3. Sandali comodi

zeppe, steve-madden, sughero

Cosa intendo per sandali comodi è un qualcosa che ognuna di noi ha dentro di sè. Non voglio essere troppo filosofica, ma è davvero così. Per me si tratta di questi che vedete quì sopra. Si, lo so, possono spaventare perchè sono un pò alti, ma vi assicuro che sono tra le scarpe più comode che possiedo. Questo non significa che debbano essere necessariamente ripide, ma solo un pò più eleganti. Dovreste pensare ad un paio di scarpe che diano un tono elegante anche ad un look casual e che allo stesso tempo siano abbastanza comode da poter affrontare una passeggiata.

4. Tacchi

tiffanie, steve-madden, decolletè

Ovviamente un paio di tacchi non possono mancare in valigia. Che siano sandali o decolletè, direi che sono d’obbligo. Forse non li indosseremo mai, neanche una volta per tutta la vacanza, però non si sa mai. Le vere ossessionate di scarpe sanno perfettamente di cosa sto parlando. Possiamo recuperare un pò di spazio in valigia rinunciando a qualcos’altro, ma mai ad un paio di scarpe belle, anche se scomode.

5. Scarpe da ginnastica

nike, pegasus-34, ginnastica, running

Infine eccole quà. Le famigerate scarpe da ginnastica. Quelle che anno dopo anno continuo a trascinarmi dietro in ogni vacanza, in ogni viaggio, con la speranza che possa venirmi la voglia di fare ginnastica. Oppure andare a correre, fare una passeggiata in salita, saltellare sul lungo mare. Insomma una qualunque attività che possa essere classificata come attività fisica nel vero senso della parola. Quindi non mi riferisco alla passeggiatina del dopo cena per digerire l’impepata di cozze e il fritto misto di pesce. Parlo proprio di sport. Quello a cui non penso nemmeno un istante quando sono in vacanza.

 

Ora che vi ho svelato il mio arcano segreto per portare in vacanza giusto lo stretto necessario, ditemi voi cosa mettete nelle vostre di valigie. Sono curiosa!

 

 

Pin It on Pinterest