Alluce valgo e chirurgia mininvasiva Dorsay

Alluce valgo e chirurgia mininvasiva Dorsay

Oggi ti parlerò di alluce valgo e chirurgia mininvasiva, una nuova tecnica all’avanguardia che promette una soluzione in tempi rapidi e senza dolore. Ti ho già raccontato di quanto l’alluce valgo sia una patologia del piede molto fastidiosa e in alcuni casi addirittura invalidante. Colpisce maggiormente le donne, ma gli uomini non ne sono esenti. Ti ho già parlato anche di quali sono le cause che possono provocare l’alluce valgo e i noiosi sintomi ad esso associati. Abbiamo visto anche alcuni rimedi che aiutano a ridurne il fastidio e il dolore. Purtroppo però non sono risolutivi della patologia in quanto degenerativa. Ciò significa che se non viene curata in maniera definitiva, continuerà inesorabilmente il suo decorso.

Proprio per questo l’unica cura definitiva per l’alluce valgo rimane l’intervento chirurgico. Attualmente esistono tre tipi di intervento per operare l’alluce valgo. Ma oggi voglio raccontarti della tecnica percutanea mininvasiva WOS messa in pratica dalla clinica ortopedica Dorsay, specializzata nella cura delle patologie del piede. E voglio raccontarti innanzitutto chi è Dorsay.

Alluce-valgo-e-chirurgia-mininvasiva-1

Chi è Dorsay 

Dorsay è la clinica specializzata nell’operare le principali patologie del piede. Oltre all’alluce valgo si occupa anche di metatarsalgia e dita a martello. Dorsay utilizza la tecnica percutanea per trattare tutte queste patologie. Ovvero una procedura in cui l’accesso alle strutture interne del piede avviene tramite una puntura di ago sulla pelle anziché con tagli più ampi che espongano completamente i tessuti interni.

Dorsay si avvale della collaborazione dei migliori specialisti nel campo della chirurgia del piede. Inoltre è dotata di attrezzature moderne e innovative. Queste caratteristiche la rendono altamente specializzata nel campo della chirurgia ortopedica del piede. Dorsay opera a Milano utilizzando una particolare tecnica percutanea ideata nel 2008 dal Direttore Sanitario della struttura, il Professor Lucattelli. Si tratta di uno dei maggiori esponenti mondiali nel campo degli interventi chirurgici del piede, che già nel 2000 aveva portato in Italia tecniche all’avanguardia dagli Stati Uniti.

La tecnica percutanea mininvasiva WOS -Without Osteo Synthesis- di Dorsay

WOS è l’acronimo di Without Osteo Synthesis che significa senza osteosintesi. L’osteosintesi è la tradizionale tecnica chirurgica che, in caso di fratture, prevede il riavvicinamento e il corretto posizionamento dei frammenti ossei. La tecnica percutanea mininvasiva WOS si differenzia dalle tecniche tradizionali per tutta una serie di vantaggi da parte dei pazienti, tra i quali:

  • Day Surgery, l’intervento richiede solo quattro ore totali di ricovero
  • Anestesia locale nella zona della caviglia
  • 15 minuti di durata effettiva dell’intervento
  • Nessun taglio, ma solo piccoli fori per permettere l’esecuzione dell’intervento
  • Nessun utilizzo di placche, viti e fili metallici
  • 1 ora dopo l’intervento è già possibile camminare senza l’ausilio di stampelle
  • Dolore postoperatorio inesistente nel 95% dei casi

Il percorso con Dorsay

All’interno della struttura Dorsay operano i migliori chirurghi del piede. Una volta assegnato, il chirurgo si occuperà del paziente durante tutto il suo percorso, dalla prima visita fino alla completa guarigione. Verrà designato anche un assistente che seguirà tutto l’iter del paziente insieme al chirurgo. Questo renderà tutto il percorso ancora più confortevole e sereno sia da un punto di vista clinico che umano. Il rapporto di fiducia tra paziente, chirurgo e assistente è di fondamentale importanza quando si tratta di salute. Per questo Dorsay ha organizzato tutto in modo tale da rendere il percorso di guarigione il più piacevole e delicato possibile.

La visita prima dell’intervento

Il paziente viene sempre accolto in clinica dall’assistente, mentre la visita si svolge con il chirurgo del piede incaricato. Vengono eseguiti esami diagnostici mediante l’utilizzo di strumenti specifici, sia in statica che in dinamica, in modo da avere ben chiaro il quadro della situazione. Successivamente il Chirurgo illustra tutte le possibili alternative. Nel caso si decidesse per l’intervento, il chirurgo spiegherà tutti i dettagli e risponderà ad ogni dubbio o domanda. Dopodiché consegnerà tutto il materiale della visita e della diagnosi. 

Alluce valgo e chirurgia mininvasiva WOS

L’intervento prevede un’anestesia loco-regionale della parte interessata all’intervento. Successivamente il chirurgo effettua un piccolo foro alla base dell’alluce e inserisce al suo interno una piccola fresa che servirà per limare la protuberanza dell’osso. Viene poi eseguito un piccolo taglio dell’osso per permettere il riallineamento dell’alluce. A questo punto l’intervento può dirsi concluso e viene eseguita una fasciatura del piede per garantire il mantenimento della posizione corretta delle ossa.

Alluce-valgo-e-chirurgia-mininvasiva

Una volta tornato in camera e per tutto il periodo della degenza, il paziente non viene mai lasciato solo. L’assistente Dorsay e il chirurgo di riferimento si informano costantemente sulle condizioni e si occupano di dare tutte le informazioni necessarie per affrontare al meglio il periodo postoperatorio. Al termine del ricovero viene consegnato un foglio in cui sono spiegati minuziosamente tutti i passaggi da osservare tornando a casa. Inoltre viene indicata la data del controllo post operatorio, nei quindici giorni successivi.

Dopo un’ora dall’intervento il paziente può già camminare in autonomia senza ausilio di stampelle, grazie a delle particolari e carinissime sneaker fornite dalla clinica Dorsay. 

Il dolore postoperatorio è assente nel 95% dei casi, mentre nel restante 5% può essere controllato tramite comuni medicinali antinfiammatori.

Nel prossimo articolo ti racconterò nei dettagli in che cosa consiste il decorso post operatorio e cosa consigliano i chirurghi della clinica Dorsay per affrontarlo al meglio.

Nel frattempo, se hai domande, dubbi o hai bisogno di maggiori informazioni, puoi contattare direttamente Dorsay visitando il sito web o chiamando il numero 800 200 868.

 

A presto!

-S-

 

 

Articolo sponsorizzato

 

Come curare l’Alluce valgo

Come curare l’Alluce valgo

Ti sei già informata su come curare l’alluce valgo? L’alluce valgo è la patologia del piede più diffusa che da origine alla caratteristica protuberanza alla base del dito chiamata “patata” o “cipolla”. Si tratta di una patologia degenerativa, non reversibile, che quindi tende a peggiorare con il tempo. Questo significa che una volta instaurato il meccanismo di deviazione dell’alluce verso le altre dita, non è più possibile farlo regredire. 

Quando parliamo di alluce valgo dobbiamo considerare alcuni aspetti fondamentali. Ovvero quello relativo alla salute, non solo del piede, ma di tutto l’apparato scheletrico-muscolare in quanto la deformità di un unico punto del piede inciderà successivamente su tutto l’aspetto posturale. In secondo luogo non dobbiamo sottovalutare tutta la parte relativa ai fastidiosi sintomi che possono provocare dolore e conseguente difficoltà nella deambulazione. Infine, ma non ultimo, l’aspetto estetico, soprattutto per noi donne. Questo può significare rinunciare ad indossare le nostre scarpe preferite, evitare di scoprirsi i piedi per la vergogna o rinunciare ad una piacevole passeggiata.

Come curare l’alluce valgo tramite intervento chirurgico

Ti ho già parlato di tutti i rimedi da mettere in pratica per cercare di alleviare i sintomi dell’alluce valgo e impedirne la progressione. Ma trattandosi di una patologia degenerativa purtroppo l’unica vera soluzione definitiva è l’intervento chirurgico correttivo.

Pur trattandosi di un procedimento invasivo, dal momento che comporta tutto l’iter di un qualsiasi altro tipo di operazione, ad oggi rimane l’unico metodo veramente valido per eliminare in maniera risolutiva il problema. 

Ovviamente l’ipotesi dell’intervento chirurgico deve essere seriamente valutata da un professionista, il quale, dopo tutti gli accertamenti e gli esami del caso, sarà in grado di stabilire il livello di gravità della patologia. 

L’intervento è indicato in tutti quei casi in cui è in atto un’alterazione funzionale dell’alluce o dove vi sia un repentino peggioramento della patologia. In questi casi l’intervento chirurgico permetterà un recupero funzionale prima che la situazione possa peggiorare ulteriormente.  

Come-curare-Alluce-valgo

Diversi tipi di intervento per l’alluce valgo

Esistono tre tipi di intervento chirurgico per guarire l’alluce valgo.

1. Intervento chirurgico tradizionale

Il primo è quello tradizionale che prevede il riallineamento dell’alluce e la riduzione della protuberanza attraverso l’utilizzo di placche, fili e viti metalliche. In questo caso viene effettuata una piccola incisione mediale nella zona della “cipolla”.

2. Tecnica mininvasiva

C’è poi la tecnica mininvasiva, nella quale viene utilizzata la stessa metodologia dell’intervento tradizionale, ma attraverso incisioni molto più piccole.

3. Tecnica percutanea WOS

Infine c’è la speciale tecnica percutanea detta anche WOS, acronimo che sta per Without Osteo Synthesis, ovvero senza osteosintesi. L’osteosintesi è una tecnica chirurgica che viene messa in pratica nei casi di fratture e che prevede il riavvicinamento dei frammenti ossei che vengono poi fissati nella corretta posizione. Ebbene, la tecnica WOS prevede l’incisione di piccoli fori attraverso i quali il chirurgo inserisce uno strumento che servirà per fresare l’osso, senza l’ausilio di placche o fili metallici. Si tratta dell’intervento chirurgico non invasivo di ultima generazione messo in pratica dalla Clinica Ortopedica Dorsay, specializzata nell’operare le principali patologie del piede.

Ed è proprio di quest’ultimo intervento che ti parlerò nel prossimo articolo. Una tecnica assolutamente innovativa e indolore per risolvere in maniera definitiva il problema dell’alluce valgo.

Perciò resta connessa se non vuoi perderti tutto ciò che c’è da sapere sulla tecnica WOS. Se nel frattempo hai bisogno di maggiori informazioni, puoi contattare direttamente Dorsay visitando il sito web o chiamando il numero 800 200 868.

 

A presto!

-S-

 

Articolo sponsorizzato

 

Pin It on Pinterest