Seleziona una pagina

Vi presento Felmini.

Non sono una music addicted sfegatata, come si autodefinisce la mia cara amica Ariela, però ho un debole per Vasco Rossi. In realtà lo amo profondamente e questo mi ha portata a seguirlo, ogni volta che ho potuto, a diversi concerti negli ultimi anni. A causa della mia innata pigrizia ho sempre acquistato biglietti per posti rigorosamente seduti, ma quest’anno no.

Quest’anno il mio amore per Vasco mi ha portata fino a Modena Park. Ovviamente giorni e giorni prima del concerto ho iniziato a chiedermi cosa avrei potuto indossare per questo spettacolare evento, tenendo presente comunque che questa volta sarei dovuta rimanere in piedi per ore e ore dal pomeriggio a notte inoltrata, che avrei dovuto percorrere chilometri a piedi perché per quanto ben organizzato avremo dovuto parcheggiare lontano dall’evento e che sarei dovuta passare da temperature che nel deserto di giorno si sognano al freddo glaciale della sera. Ok forse ho esagerato ma sono un po’ freddolosa. Soprattutto mi sono preoccupata delle scarpe. Ho pensato a qualcosa che non mi facesse soffrire troppo il caldo ma che non fossero aperte per non rischiare pestate e traumi non gestibili ad un concerto con 225.000 persone. Ma anche ad un paio di scarpe resistenti e facilmente lavabili. Dopo giorni e giorni ho trovato la soluzione. Ho ritirato fuori i miei stivaletti in pelle firmati Felmini.

stivaletti felmini

stivaletti felmini

Il giusto compromesso tra l’estivo e l’invernale. Si tratta di stivaletti leggeri e senza particolari lavorazioni. La suola è in materiale sintetico che ricorda molto il legno e il pellame dall’effetto invecchiato è praticamente indistruttibile. Questi stivaletti sono facilmente lavabili visto che sono lisci e senza lavorazioni sulla pelle. È bastata una passata di spugna leggermente inumidita e sono tornati come nuovi. Felmini è il mio brand preferito quando si parla di stivali in ogni loro forma e colore. Magari nei prossimi giorni gli darò una passata di cera per farli risplendere come nuovi.

Una volta capito che scarpe avrei indossato pensare all’abbigliamento è stato un attimo. E così mi sono ritrovata con questa mise.

Vasco Rossi concerto

Vasco Rossi concerto

Ho scoperto Felmini solo da qualche anno, ma mi ha fatto perdere la testa, tanto che questo è solo uno dei loro tanti stivaletti che possiedo.

Felmini produce a Felgueiras, in Portogallo dal 1973 partendo con scarpe per bambini e specializzandosi ben presto in calzature da donna. Ad oggi questo brand è presente nelle maggiori città del mondo, compresa Firenze.

Il packaging si presenta sottoforma di una bella scatola color cartone con il logo impresso sul coperchio. Di solito le altre scatole sono di un colore grigio, ma questo modello rappresenta l’eccezione.

stivaletti felmini

Unico punto debole è che essendo senza lacci e abbastanza larghi sulla caviglia, il piede tende a giocare un pò troppo all’interno, problema facilmente risolvibile indossando un paio di calzini appena più spessi di quelli estivi.

Il mio voto

materiale 9,5

aspetto estetico 9,5

comodità 8

 

 

Anche voi subite il dramma del “che scarpe mi metto” per andare a questi eventi molto popolati?

Vi piacciono i miei stivaletti Felmini?

Stai un passo avanti agli altri!

Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai il 10% di sconto sul tuo primo ordine. Inoltre, potrai leggere le novità e le storie sul mondo delle scarpe, con le ultime tendenze e le novità. Ti faremo divertire.

Stai un passo avanti agli altri!

Iscrizione avvenuta con successo!

Pin It on Pinterest